Home > Nino zantiflore sistemi roulette e legge del terzo

Nino zantiflore sistemi roulette e legge del terzo

Nino zantiflore sistemi roulette e legge del terzo

Infatti, se il croupier potesse scegliere le carte o i numeri da estrarre, potrebbe far sortire carte o numeri sempre perdenti per il giocatore. La massima puntata era stata di 40 4 pezzi a P e 40 4 pezzi a B utilizzando una montante Americana Martini ridotta. Poi, il bello di questo gioco è che le puntate sono quasi sempre basse e quindi il giocatore ne guadagna in salute, oltre che in finanza. Questi sono i pezzi vinti nelle 15 sessioni che ho simulato durante le vacanze e che erano composte da taglie secondo i casi: Poi ho stabilito che una taglia doveva rendere 4 pezzi e quindi le rese sono multipli di 4.

Sapete come gli Americani definiscono noi Italiani ricercatori di sistemi? Quando affrontiamo un gioco il cui esito dipende da un disegno formato dalla Legge del terzo, dobbiamo creare uno schema dove inserire i numeri, o le Chances, di una permanenza e questo schema deve avere una capienza tale da contenere una quantità di simboli rappresentativi dei numeri o delle altre Chances Multiple o Figure delle Semplici pari alla quantità degli elementi contenuti nella Chance che si utilizza.

Si costruiscono quindi schemi diversi secondo si pratichi il gioco su Pieni, Cavalli, Terzine, Sestine o Figure delle Chances Semplici. Questi schemi devono contenere tante " posizioni " quanti sono gli " elementi " che compongono la Chance utilizzata per il gioco e ogni numero che esce dalla roulette andrà a occupare la propria posizione all'interno dello schema. Questo inserimento della permanenza tramutata se occorre in multiple come Cavalli, Terzine, Sestine o Figure avrà la durata di un ciclo logico della Chance giocata , dopo di che lo schema si sarà completato e il disegno statistico si sarà formato.

Lo schema quindi si completa con l'inserimento di un determinato segmento di permanenza chiamato " ciclo logico " perchè è formato di tanti spin quanti sono gli elementi della Chance su cui si gioca. Vediamo le caratteristiche dei due cicli. Il ciclo logico è una permanenza di tanti termini quanti sono gli elementi che compongono una Chance. Per la Chance multipla dei Pieni il ciclo logico è una permanenza che comprende 37 spin. Per i Cavalli è una permanenza che comprende 18 spin. Per le Terzine 12 e per le Sestine 6. In pratica il ciclo logico offre alla roulette la possibilità di far sortire tutti gli elementi contenuti nella Chance su cui si gioca, mentre la Legge del terzo condiziona queste sortite producendo, alla fine del ciclo, la nota proporzione fra Chances sortite due terzi e mancanti un terzo.

Numeri Pieni: Per le Chances Semplici il ciclo logico ha un senso se sono rilevate in Figura che sia composta di almeno tre termini. Naturalmente questa è una tendenza le cui variazioni statistiche in più o in meno dalla giusta proporzione sono inversamente proporzionali alla grandezza della Chance. Una tendenza che si perfeziona con l'aumentare del numero delle prove. Il ciclo assoluto è sempre una permanenza di 36 spin , anche se le Chances giocate contengono un numero di elementi inferiore a Lo zero è escluso dal conteggio perchè non rientra nella simmetria degli schemi.

Per i Numeri Pieni i due cicli sono uguali perchè gli elementi della Chance coincidono con la permanenza di 36 spin. Per Cavalli, Terzine o Sestine, non c'è uguaglianza fra gli elementi delle Chances e i 36 spin escluso lo zero del ciclo assoluto e quindi bisogna procedere a una " moltiplicazione di eventi " al fine di eguagliare il tutto.

Ecco che per un ciclo assoluto sui Cavalli occorre uno schema contenente due cicli logici di 18 spin Per le Terzine uno schema contenente tre cicli logici di 12 spin 36 e per le Sestine uno schema di 6 cicli logici di 6 spin In questi casi si dovranno costruire degli schemi che contengono due volte i Cavalli, tre volte le Terzine e sei volte le Sestine perchè il ciclo assoluto dev'essere sempre di 36 spin. Il motivo di questa analogia fra ciclo logico sui Pieni e ciclo assoluto sulle altre Chances Multiple è facilmente intuibile. Con il ciclo logico sui Pieni diamo la possibilità alla pallina di visitare tutte le caselle disponibili vedi Legge del terzo mentre con il ciclo assoluto diamo la possibilità alla Chance giocata diversa dai pieni di compensare eventuali anomalie dei singoli cicli logici con una " moltiplicazione di eventi ".

Per esempio, in un complessivo di 6 cicli logici di Sestine ci saranno cicli logici con Sestine in allargamento e cicli logici con Sestine in calore. Nell'insieme dei 6 cicli queste anomalie si compenseranno , dandoci alla fine una configurazione simile a quella che si ottiene con un ciclo logico sui Numeri Pieni. Ciclo assoluto di 36 spin due cicli logici ; presenze 24, assenze Ciclo assoluto di 36 spin tre cicli logici ; presenze 24, assenze Ciclo assoluto di 36 spin sei cicli logici ; presenze 24, assenze Vediamo allora un esempio di ciclo assoluto su ognuna di queste Chances.

La permanenza è riportata con il nome dell'elemento della Chance. Inseriamo un ciclo logico di 18 spin in ognuna delle due righe dello schema. In totale sono 36 spin e la somma dei due cicli rispecchierà il risultato standard dei Numeri Pieni. Primo ciclo logico: Secondo ciclo logico: La somma dei due cicli ha dato 23 presenze e 13 assenze Legge del terzo mantenuta. Inseriamo un ciclo logico di 12 spin in ognuna delle tre righe per un totale di 36 spin. Terzo ciclo logico: La somma dei tre cicli ha dato 25 presenze e 11 assenze Legge del terzo mantenuta. Inseriamo un ciclo logico di 6 spin in ognuna delle sei righe per un totale di 36 spin. Quarto ciclo logico: Quinto ciclo logico: Sesto ciclo logico: La somma dei sei cicli ha dato 25 presenze e 11 assenze Legge del terzo mantenuta.

Come possiamo notare, il risultato totale tendenziale è uguale a quello di un ciclo logico sui Numeri Pieni e anche qui ci saranno le variazioni fra presenze e assenze che solitamente non superano i 4 punti in difetto o in eccesso. C'è tuttavia da notare che per le Terzine e i Cavalli, la giusta moltiplicazione di eventi dovrebbe essere come per le Sestine e cioè utilizzata con il " quadrato " 12x12 per le Terzine e 18x18 per i Cavalli. Con la giusta quantità di cicli logici si otterrebbero le giuste proporzioni in modo più stabile. Fin qui abbiamo visto il comportamento statistico di una permanenza all'interno di un ciclo logico o assoluto.

Bisogna cioè ottenere dalla Legge del terzo la cosiddetta " vincita costante ". Di meccanismi se ne sono provati a decine, ma tutti hanno una limitazione: La conseguenza di questo ritardo è che il disegno ricercato diventa probabile in più punti dello schema causando un aumento delle Chances da mettere in gioco. Sappiamo che con l'utilizzo di questa Legge, la Chance giocata forma particolari configurazioni visive che si formano all'interno di schemi appositamente creati: Le configurazioni che si possono ottenere all'interno di uno schema tramite la Legge del terzo, sono di due tipi: Nel secondo caso la causa di questo allargamento di " aperture " sta nella variabilità delle permanenze e cioè in quella imprevedibilità possibile in una serie di numeri casuali.

Statisticamente abbiamo dei risultati che nella molteplicità delle prove sono stabili, ma se guardiamo nel singolo frammento, possiamo avere risultati anche molto anomali, dove le caratteristiche del risultato totale stabile possono essere disattese per un periodo abbastanza lungo, ritardando quindi la formazione del risultato certo verso la fine del ciclo logico. In sostanza, la ragione dell'instabilità nel singolo risultato statistico previsto dalla Legge del terzo è dovuta alla grande variabilità dei segmenti di permanenza contenuti nei cicli logici e cioè è la soggezione temporanea della permanenza a possibili scarti sull' allargamento o sul calore.

La Legge del terzo indica che in un ciclo logico sui Numeri Pieni le presenze numeri usciti almeno una volta saranno tendenzialmente 24 con variazioni che di solito non superano i 4 punti in difetto o in eccesso. Il termine è quindi usato per indicare la quantità dei numeri presenti in una permanenza, ma anche un momentaneo andamento della permanenza privo di doppiaggi di numeri già sortiti in precedenza. La stessa cosa vale anche per le altre Chances Multiple diverse dai pieni, anche se con maggiore aleatorietà. Un ciclo logico che presenti uno sviluppo di 10 Terzine diverse o 15 Cavalli diversi, è una permanenza in allargamento. La Legge del terzo indica che in un ciclo logico sui numeri pieni essi saranno tendenzialmente 12 con variazioni che di solito non superano i 4 punti in più o in meno.

Il termine è usato per indicare la quantità dei doppiaggi in un ciclo logico di permanenza, ma anche un andamento temporaneamente ripetitivo dei numeri che stanno sortendo in un determinato momento. Un ciclo logico che presenti uno sviluppo di 5 Terzine diverse o 9 Cavalli diversi, è una permanenza in calore. L'esperienza ci dice che se alla roulette applichiamo un gioco sul solo allargamento o sul solo calore , saremo sempre soggetti a uno scarto negativo su uno dei due andamenti.

Se attacchi da una sommità, dopo trovi un avvallamento; se attacchi da un avvallamento, dopo trovi una sommità. Per superare gli effetti negativi di questi due tipi di scarto ho creato due modi di acquisire gli effetti di una permanenza: La prima utilizza allo stesso tempo allargamento e calore; il secondo tramuta il calore in un allargamento di posizioni. Il tutto è poi supportato da una Legge del terzo superiore che coinvolge numeri apparentemente senza relazione fra loro ma che, secondo il tipo di attacco, è in grado di darci una media che raggiunge le chiusure per partita di 72 spin due cicli logici di numeri pieni, zero escluso.

Quello che segue è un test di Da questa classifica si ricava che la configurazione più frequente è quella data da 5 Figure presenti, 3 doppiate e 3 assenti. Giusto pochi giorni fa ho capito credo di aver capito perché gli americani non ne vogliono sentir parlare. Noi possiamo prevedere quelle configurazioni e giocare sul loro completamento.

Paese che vai, convinzioni che trovi!!! Scusate gli spazi vuoti sulle immagini ma non sono riuscito a trovare come si ritagliano. I numeri sono esposti prima secondo la loro sortita e poi secondo l'occupazione cronologica delle 37 caselle buche della ruota. I numeri neri rappresentano le " presenze " e cioè i numeri sortiti per la prima volta nel ciclo logico. I numeri rossi rappresentano i " doppiaggi " e cioè quelli usciti altre volte dopo la loro prima apparizione.

Numeri presenti 23 due terzi meno 1. Numeri assenti 14 un terzo più 1. Numeri presenti 24 due terzi. Numeri assenti 13 un terzo. Numeri presenti 22 due terzi meno 2. Numeri assenti 15 un terzo più 2. Questi quattro risultati costituiscono un esempio della tendenza presente in ogni ciclo logico di qualsiasi Chance. Quali sono le ragioni di questo comportamento?

Al di la di giustissime spiegazioni matematiche, che purtroppo stancano il comune lettore, possiamo comprendere questo comportamento tendenziale in un modo intuitivo, anche perchè è dovuto essenzialmente a un meccanismo fisico. Prendiamo in considerazione le 37 caselline disponibili di una roulette considerandole inizialmente vuote e facciamo 37 lanci di pallina spin.

All'uscita del primo numero la pallina occuperà una casellina, o posizione chiamata anche "buca". A questo punto, per determinare il numero uscente alla seconda boule, la pallina avrà a disposizione una casellina già visitata contro 36 ancora vuote. E' logico che le probabilità saranno a favore di una casellina non visitata e quindi, con ogni probabilità, al successivo assalto la pallina occuperà una seconda posizione. Ora il rapporto è diventato di 2 caselline visitate contro 35 vuote e con il passare degli spin, il primo termine aumenterà sempre più facendo diminuire il secondo.

Arrivati a 18 occupazioni, vi sarà parità fra i due termini, dopo di che il primo termine comincerà a essere in maggioranza, accogliendo con una maggior frequenza gli assalti della pallina. Alla fine dei 37 assalti, si realizzerà una media statistica tendenziale di caselle visitate e non visitate. Gli assalti che avrebbero dovuto occupare le caselle rimaste vuote sono andati a visitare, per la seconda, terza o più volta, caselle già visitate in precedenza. Con questa delimitazione di colpi pari al ciclo logico abbiamo dato alla roulette la possibilità di produrre teoricamente tutti i numeri una volta ciascuno, per poi osservare quale sarà stata invece la sua evoluzione naturale.

Ho controllato la cadenza degli incassi succedutisi in questi 5 giorni di gioco con questa nuova impostazione e su numeri di permanenza risulta un incasso ogni 4,08 spin. Il calcolo inizia dalla prima puntata. Se si dovessero calcolare anche gli spin che sono serviti a costruire inizialmente il gioco, la cadenza degli incassi sarebbe di circa 5 spin.

Il gioco funziona e i momenti duri sono veramente rari. In realtà poi non si tratta di momenti duri perché per il momento lo scoperto reale è irrisorio. Giornata dura con soli 21 pezzi di utile ottenuti alla prima partita. La permanenza è stata di numeri con 19 incassi e una media di 5,73 spin fra un incasso e l'altro. Per ben 5 volte ho dovuto interrompere il gioco su un settore per non allargare le puntate.

Ho dovuto far intervenire lo zero che prima mi è costato una ventina di pezzi, ma poi l'ho preso con 3 pezzi di puntata. Scoperto non oltre i La giornata rientra nelle possibilità elusive della roulette. Finora sto cercando di giocare il più possibile a massa pari e in mutualità fra i tre sviluppi. Gli aumenti li faccio solo dopo un certo scoperto altrimenti si rischia di finire la giornata senza aver realizzato un utile.

Su Nostoproulette di LeoVegas è diventato impossibile giocare. Molto spesso si incanta e per completare l'opera di disturbo si sconnette in questo momento Nostoproulette non è disponibile e quando ti ridà la linea azzera la situazione di cassa. A questo punto devi rientrare con una cassa nuova e se non hai tenuto la contabilità non sai a che punto eri. Possibile che non riescano a funzionare come Winga? Oggi colpi 94 con vincite ogni 4,94 spin. Utile Con Alessandro abbiamo convenuto che è meglio fare tutte "micropartite" alla prima chiusura. In questo modo si limitano gli allargamenti che si incontrano inevitabilmente con la prosecuzione del gioco in un'unica partita.

Risalgo di 10 numeri e se non c'è la chiusura attacco. Alla prima chiusura chiudo la partita e la ricostruisco. Gli utili incamerati sono stati 17 10 15 9 Oggi utili 57 in spin. E' stata una sperimentazione su un diverso attacco e devo dire che i risultati si equivalgono. Mentre con un solo giocatore globale la progressione sale più velocemente, con tre diversi giocatori le puntate variano e quindi lo scoperto sale meno rapidamente. Sulla colonna magica si possono fare diversi tipi di attacco, ma tutti devono essere condotti da tre giocatori, altrimenti si cade sempre nell'allargamento delle puntate, con conseguente aumento di scoperto e diminuzione degli utili. La cadenza degli incassi è stata una ogni 4,07 spin di media.

Naturalmente ci sono momenti in cui la distanza tra un incasso e l'altro raggiunge i spin, ma poi le vincite si restringono. Utilizzando il sito si ritiene accettato l'uso dei cookie secondo le nostre linee guida. Per maggiori informazioni clicca qui. A quel tempo, io e un mio amico, avevamo perso innumerevoli ore di tempo a cercare un modo per battere quella macchina infernale. Come tutti i principianti cercammo il modo di ottenere una vincita con una adeguata distribuzione di masse a tappeto. Naturalmente, qualunque distribuzione operassimo vi era sempre un punto debole che non ci permetteva una vincita matematica.

Allora siamo passati a considerare ritardi e calori, ma il risultato era sempre lo stesso. In sostanza, il massimo a cui eravamo giunti era la consapevolezza di non andare contro ai ritardi, di non seguire gli andamenti di una chance semplice con montanti tipo Martingala o D'Alembert, e comunque di non giocare a caso perché, nel tempo, la fortuna non esiste. Questo fino all'incontro con questo signore.

La legge del terzo — laRoulette

Possiamo ritenere la legge del terzo come una tendenza fondamentale e di Nino Zantiflore Per quanto riguarda la roulette, solo eccezionalmente essa può variare dai suoi limiti più di due o tre punti. . Related content: Sistemi Zantiflore. Ho scritto due libri sull'argomento e sto pubblicando molti sistemi in rete. Per me il NINO ZANTIFLORE Sistemi Roulette e Legge del Terzo. Innanzi tutto. La loro validità' e ineccepibile ma come dicevo prima, questi sistemi che hanno una base logica basata sulla legge del terzo molte volte sono. Oggi 31 Dicembre ho letto su un Forum le importanti. Poichè sto completando la stesura del trattato sull'ultimo sistema a P/B, ho fatto fare un test su taglie e ho comunicato questa intenzione a chi di dovere. The latest Tweets from nino zantiflore (@NinoZantiflore). Ricercatore e studioso NINO ZANTIFLORE Sistemi Roulette e Legge del Terzo: SCARTO E PAROLI. Mi sono cimentato sulla legge del terzo sui pieni, ho analizzato un bel po di Anni fa quano mi sono avvicinato al gioco della roulette, quello sulle uscite e ritardi, se configurato effettua le puntata al posto del giocatore, questo di Nino Zantiflore, che sviluppa sistemi basati sulla legge del terzo.

Toplists